Danze Orientali

La danza del ventre è una danza originaria del Medio-Oriente e dei paesi arabi, eseguita soprattutto, ma non esclusivamente, dalle donne. È considerata come una delle più antiche danze del mondo.

In lingua originale Raks Sharki, danza dell’est, indica la danza classica che si è sviluppata nelle corti principesche del Medioriente; lo stesso termine, comprende anche tutte le varie contaminazioni avvenute attraverso il contatto con differenti aree geografiche e popoli. Ne esistono numerosi stili, che si differenziano in base alla provenienza geografica e alla musica che li caratterizza.

Questa danza ha origini antichissime. I movimenti rotatori e sinuosi di questa danza richiamano gli antichi culti della fertilità, come quello della “Dea Madre”. Per questo, molti degli stili di questa danza sono legati strettamente alla femminilità e venivano praticati esclusivamente dalle donne. Con l’evoluzione, questi stili vengono praticati anche dagli uomini.

Esistono numerosi benefici per il corpo e per la mente che vengono abitualmente associati all’esercizio di quest’antica arte:

A livello fisico si verifica un miglioramento della circolazione sanguigna, del transito intestinale, dei dolori mestruali e di quelli della colonna vertebrale, sia a livello lombare che cervicale, mentre a livello psicologico i vantaggi ottenibili sono stati spesso indicati in termini di rilascio delle tensioni, di acquisizione di una maggiore consapevolezza corporea, di un senso di rinascita e di riscoperta della femminilità.

La Bollywood dance consiste in una fusione fra varie danze indiane, classiche e folk, con quelle moderne occidentali. Gli elementi principali di questa danza sono la recitazione, il sorriso, la sensualità.
Questa danza è ispirata al genere cinematografico indiano che ha come tema principale una storia d’amore raccontata sul grande schermo attraverso musiche, danze, canzoni e dialoghi. Un musical in versione indiana.
Termine Bollywood è una fusione tra Hollywood e Bombay.